CuriositàGli scienziati affermano di aver trovato la cura per la calvizia

29/11/2018 - 22h

Una cura per la perdita di capelli legata all'età potrebbe essere in corso, secondo gli scienziati in un nuovo progresso medico. I ricercatori ritengono di aver scoperto come invertire il processo di progressiva calvizia facendo ricrescere i capelli sulla pelle ferita.

Gli scienziati della Scuola di Medicina di New York hanno attivato un percorso nel cervello chiamato il riccio. 

Questo percorso è molto attivo mentre i bambini sono nell'utero e si formano i follicoli piliferi, ma sono bloccati nella pelle invecchiata o ferita.

Le cifre suggeriscono che circa un quarto degli uomini inizia a soffrire di calvizia quando compiono 25 anni. Le donne invece hanno la perdita dei capelli visibili quando hanno 40 anni, secondo l'American Academy of Dermatology.

Lo studio ha esaminato la pelle danneggiata nei topi di laboratorio, concentrandosi su cellule chiamate fibroblasti che secernono collagene. Il collagene è una proteina responsabile del mantenimento della forma e della forza della pelle e dei capelli. I ricercatori si sono inoltre concentrati sui fibroblasti perché è noto che le cellule aiutano a dirigere alcuni dei processi biologici coinvolti nella guarigione.

Il team è stato guidato dal Dr. Mayumi Ito:

Gli scienziati hanno fin'ora ipotizzato che le cicatrici e l'accumulo di collagene nella pelle danneggiata fossero alla base della loro incapacità di ricrescere i capelli. Ma questa evidenza getta nuova luce.

Il Dr. Ito ha detto: "Ora sappiamo che è un problema di segnalazione nelle cellule che sono molto attive mentre le sviluppiamo nell'utero, ma meno nelle cellule mature della pelle quando invecchiamo."

"I nostri risultati mostrano che la stimolazione dei fibroblasti attraverso il percorso del riccio sonico può innescare una crescita dei capelli che non è stata mai vista prima nella guarigione delle ferite".

Tags
scienziaticuracalviziafibroblastipercorsostudioscientificoricerca