BenessereLa dieta mediterranea riduce il rischio di depressione

05/10/2018 - 23h

Pizza, hamburger, patatine fritte, pepite, milk shake.  Il segnale di allarme è collegato, ancora una volta, al consumo esagerato di questo tipo di "cibo". Un articolo pubblicato la scorsa settimana nella sezione Molecular Psychiatry della famosa rivista Nature rivela che il tipo di dieta può influenzare lo sviluppo della depressione, uno dei problemi più seri nei paesi in via di sviluppo.

La malattia psichiatrica colpisce milioni di persone in tutto il mondo ed è un importante dispendio di sistemi sanitari pubblici. Secondo l'Organizzazione Mondiale della Sanità (OMS), il costo della depressione è di $ 1 trilione all'anno.

Un team di ricercatori provenienti da Australia, Inghilterra e Spagna ha analizzato 41 studi sull'argomento. La conclusione degli scienziati è che la frequente assunzione di cibo spazzatura o fast food, cioè cibi ultraprocessati, ricchi di sale, zucchero, grassi saturi e poveri di fibre aumenta la possibilità di sviluppare depressione.

I ricercatori spiegano che questi "cibi" possono causare un'infiammazione sistemica, che non solo colpisce l'intestino e lo stomaco, ma anche il cervello, più specificamente, le molecole di neurotrasmettitore responsabili della regolazione dell'umore. L'effetto sarebbe lo stesso di quello causato dall'esposizione a inquinamento, fumo o mancanza di esercizio fisico.

D'altra parte, l'aderenza alla dieta mediterranea, basata su frutta, verdura, cereali, noci, pesce, olio d'oliva e prodotti caseari riduce i rischi dell'insorgenza della malattia. La ricerca indica che le persone che mangiano questi alimenti, che hanno tra le altre sostanze nutritive, la presenza di vitamina B, zinco e magnesio, hanno una probabilità inferiore del 33% di avere la depressione.

"Esistono prove molto evidenti che mostrano la relazione tra la qualità della dieta e la salute mentale", ha affermato Camille Lassale, ricercatrice presso l'University College di Londra e autrice principale dello studio. "Questa relazione va oltre l'impatto della dieta sul peso e può davvero influenzare il tuo umore".

I principali sintomi della depressione sono l'insonnia, la mancanza di appetito, lo sgomento e la perdita di interesse o piacere nel fare attività quotidiane. In tutto il mondo, oltre 300 milioni di persone soffrono di depressione. In generale, le donne sono più colpite rispetto agli uomini.

Sfortunatamente, il trattamento farmacologico non sempre funziona e i pazienti spesso ricadono. È importante notare che esiste una cura. Quindi se si verifica uno dei sintomi sopra elencati, consultare il medico!

Stai lontano dal cibo spazzatura!

Tags
benesseresalutedepressionedietamediterraneocibospazzatura