AlimentazionePer ridurre il rischio di infarto e ictus devi mangiare più formaggio. Ecco perchè:

22/02/2018 - 09h

Un nuovo studio mostra che l'uso di formaggi, latte grasso e yogurt non aumenta il rischio di infarti o ictus.

I risultati del gruppo internazionale di esperti contraddicono l'opinione generalmente accettata secondo cui i prodotti caseari sono dannosi per la salute umana.

Si ritiene che i grassi saturi, che sono nella composizione di questi prodotti, influenzino negativamente il lavoro del sistema cardiovascolare. Gli scienziati nel Regno Unito ritengono sia un pregiudizio sbagliato.

Gli specialisti hanno realizzato 29 studi su questo argomento. Tutti loro sono stati condotti per un lungo periodo (più di un mese).

Di conseguenza, il team ha riscontrato che non esiste alcun collegamento tra il consumo di prodotti caseari grassi e non grassi e lo stato di salute dell'uomo.

Vale la pena ricordare che l'oggetto dello studio era l'effetto sul corpo che questa varietà di prodotti caseari provocava: basso contenuto di grassi, molto grasso (formaggio) e fermentati, che sono spesso accusati di causare danni alla salute umana.

Secondo gli esperti, i fermenti lattici possono anche ridurre leggermente il rischio di infarto o ictus.

I giovani moderni, soprattutto le ragazze giovani, bevono poco latte, perché hanno paura delle conseguenze negative che possono essere riscontrate nell'età adulta, ad esempio, l'osteoporosi o la fragilità delle ossa. Ma questo può privare i giovani di calcio.

Il consumo regolare di latte da parte delle donne incinte contribuisce al normale sviluppo intrauterino del feto e alla sua normale crescita.

Il grasso saturo è molto importante per il nostro corpo, il 34,6% dell'energia una persona la riceve dal grasso.

Tuttavia, nutrizionisti esortano i consumatori ad esercitare cautela nel consumo di prodotti caseari ad alto contenuto di grassi. Raccomandano di limitare la loro quantità.

Tags
benesseresaluteprodotticaseaririduzioneictus