Poesie"Sei la mia schiavitù sei la mia libertà" meravigliosa poesia di Nazim Hikmet

28/11/2018 - 21h

Naz?m Hikmet-Ran nacque a Salonicco, al secolo parte dell'Impero ottomano (attualmente in Grecia), il 20 novembre del 1901[3] da una famiglia aristocratica. Il padre, Hikmet Bey, era un diplomatico, figlio di Cerkes Nazim Pascià, un console turco, anche autore di poesie e racconti brevi, e da cui genitori presero poi il nome per il futuro poeta.

Sei la mia schiavitù sei la mia libertà

Sei la mia schiavitù sei la mia libertà

sei la mia carne che brucia

come la spoglia carne delle notti d'estate

sei la mia patria

tu, coi riflessi verdi dei tuoi occhi

tu, alta e vittoriosa

sei la mia nostalgia

di saperti inaccessibile

nel momento stesso

in cui ti afferro.

Nazim Hikmet

Tags
nazimhikmetseilamiaschiavitùlibertàpoetapoesiaemozionisentimenti