RicettePignolata al miele con mandorle sbricciolate.

23/03/2019 - 19h

La Pignolata al miele è una vera delizia,molto usata in calabria e in sicilia, con due versioni molto golose.

La calabrese è al miele mentre la siciliana è glassata.

Alcuni studi fanno risalire questa ricetta  addirittura a età pagana e veniva usata per festeggiare l'arrivo della primavera.

in quel periodo gli uomini si travestivano da animali del bosco e si lasciavano andare a gozzovigli vari.

Inizialmente veniva presentata a forma di pigna che simboleggiava il risveglio della natura.

Mia moglie fa questa prelibatezza tutti gli anni durante le feste natalizie e per qualche giorno facciamo grossi festeggiamenti come tutte le famiglie in questo periodo.

Per quanto mi ricordi ho iniziato a mangiarla quando era ancora viva mia suocera che l'ha tramandata alla mia dolce meta'.

La versione che vi propongo è quella che facciamo a casa, quindi leggermente modificata rispetto a una di quelle originarie.

L'ingrediente che mia moglie ha aggiunto e' la mandorla sbricciolate che usiamo anche per tante  altre ricette che vi proporro' nei prossimi giorni.

Se si vuole si  puo' sostituire la mandorla  con le codette di zucchero.

INGREDIENTI

Farina tipo 00 300 gr.

3 uova

Burro 30 gr.

Zucchero 20 gr.

Grappa 20 gr.

La scorza di un limone

sale 1 pizzico

PER FRIGGERE

Olio di semi

PER GUARNIRE

miele

mandorle sbricciolate

PREPARAZIONE

Versare la farina in una ciotola, aggiungere il burro spezzettandolo e il sale, aggiungere poi la scorza grattuggiata , la grappa e infine le uova.

Iniziare a impastare in modo piuttosto energico e infine trasferire l'impasto sulla spianatoia preventivamente infarinata, proseguire ad impastare fino a compattarlo.

Avvolgere il panetto nella pellicola per alimenti e lasciare in frigorifero per almeno 2 ore.

Riprendete il panetto e suddividetelo in 4 parti  ricavando dei bastoncini spessi di un centimetro, succesivamente fare dei pezzetti sempre di circa un centimetro.

Scaldare l'olio in padella appena ben caldo, immergere i pezzetti e friggerli per circa 3 o 4 minuti, scolarli e adagiarli su un vassoio con carta assorbente per eliminare l'olio in eccesso.

Infine mettere  la pignolata in una ciotola versarvi sopra il miele amalgamare bene e spolverare con le mandorle sbricciolate.

Dolce adatto alle serate in compagnia sia a fine pasto oppure come spuntino davanti a un film da abbinarsi a un buon vino bianco o a un buon spumante.

Conservare per 2 o tre giorni all'interno di un contenitore preferibilmente in vetro, si consiglia di congelarli per mantenerli al meglio.

Se non gradite la versione alcolica si puo' sostituirebla grappa con semplice acqua con la stessa dose.

Buon assaggio aspetto I vostri commenti e se la gradirete come penso,  amiche e amici condividete questa ricetta con I vostri cari.

Tags
ricettapignolatadolce
CONSIGLIATI