PensieriSono la madre di una ragazza che non dovrà essere salvata da nessun principe

06/05/2019 - 13h

Sono la madre di una ragazza che è stata educata a riconoscere le sue qualità, punti di forza e talenti, e a vedere la sua anima e il suo personaggio come più importanti della sua apparenza. Sono la madre di una ragazza libera , coraggiosa e generosa che, fin dalla tenera età, cammina per la propria strada, invece di aspettare che il mondo le dica dove andare.

Crescere una ragazza è una missione unica che ci insegna molto sull'universo delle donne e ci fa scoprire in noi forze che non conosciamo mai finché non diventiamo responsabili di una persona così speciale che seguirà i passi e si ispirerà ai nostri atteggiamenti nei confronti di percorri il sentiero stesso.

Per quanto meravigliosa sia la maternità, comporta anche molte sfide.

Affinché il tuo bambino cresca sano e salvo in se stesso, deve essere istruito fin da subito a gestire le sue paure e a controllare le proprie emozioni, in modo che possano lavorare a suo favore.

Inoltre, le ragazze hanno bisogno di sapere che quando sono più grandi, saranno responsabile per se stesse e dovrebbe imparare il più presto possibile per essere dipendente da altre persone, chiunque essi siano, non è una buona cosa. 

Non devi essere una brava ragazza, chiunque tu voglia essere

Non mi aspetto che mia figlia sia una "brava ragazza", secondo le regole imposte dalla società. È abbastanza per me che sia chi è veramente, con il suo stile, le sue scelte, la sua visione del mondo e le sue scelte di vita.

L'unica cosa che faccio davvero è educarla a rispettare tutte le persone, indipendentemente dal colore, dall'età o dalle opinioni divergenti. Il suo personaggio è una mia responsabilità, ma il resto è lei che lo decide.

Io non costringo le mie opinioni o le mie scelte di vita su mia figlia, al contrario, la lascio libera di essere un esempio di autenticità nel mondo. Abbiamo bisogno di più donne per vivere secondo la loro volontà.

Mia figlia non dovrà essere salvata da nessuno.

È molto comune per le donne considerarsi fragili e dipendenti da altre persone, specialmente da un partner romantico, e questa convinzione spesso inizia nella casa durante la creazione.

Queste ragazze poi crescono sperando di trovare principi incantati che le salveranno dalle loro monotone vite e che diano loro un nuovo scopo da vivere. Ma sappiamo che questo accade raramente nella vita reale. Siamo tutti responsabili dei nostri destini e i principi incantati non esistono realmente, dobbiamo salvarci e provvedere alla nostra stessa felicità.

Ecco perché insegno alla mia bambina che deve la sua stessa eroina, in modo che non dipenderà mai da un principe che probabilmente non verrà mai.

Così, crescerà con la fiducia necessaria in se stessa per calpestare la propria strada e cercare la felicità in se stessa, non le persone intorno a lei. Non dovrà chiedere l'amore o la compagnia di nessuno, e saprà che la vita si prenderà cura di mettere tutti quelli che vengono per sempre sulla sua strada.

Sono la madre di una ragazza che non dovrà essere salvata da nessun principe, perché sarà lei la sua stessa eroina!

Tags
madrefigliaguerrieraforza
CONSIGLIATI